Privacy Policy
close
Work & Training

Dipendenza da lavoro crea danni psicologici – MondoBenessereBlog (Blog)

donna-in-ufficio-dcefeca85c68e1e32b48b617f0c75936063e239c

La dipendenza da lavoro crea danni psicologici: ad affermarlo è uno studio condotto da Cristian Balducci, professore associato di Psicologia del lavoro dell’Università di Bologna, in collaborazione con Lorenzo Avanzi, ricercatore in Psicologia del lavoro e delle organizzazioni, e Franco Fraccaroli, professore ordinario nella stessa disciplina all’Università di Trento.

donna in ufficio

Workaholism: così si chiama in gergo il legame tra una dipendenza troppo stretta dalla professione e le conseguenze che ne derivano, soprattutto a livello psicologico. L’incapacità di staccare la spina e concedersi del meritato relax, insomma, non fa bene ed è il risultato del cambiamento delle condizioni lavorative.

 TROPPO LAVORO FA MALE ALLE DONNE

Le persone oggi sono costrette a sopportare ritmi incessanti, spesso non hanno il giorno libero e si sobbarcano impegni su impegni. Condizione che, protratta nel tempo, comporta disturbi psicologici. Il Workaholism, così come descritto dagli esperti, è quel fenomeno con cui la persona non solo lavora a ritmi incessanti ma si sente anche in colpa in quei pochi momenti in cui riesce a staccare. Oltre trecento i paetecipanti che hanno preso parte allo studio: liberi professionisti, dirigenti e imprenditori, soprattutto, ovvero le categorie di lavoratori che più difficilmente riescono a staccare.

TURNI DI LAVORO NOTTURNI AUMENTANO RISCHIO TUMORE?

Spiega il professor Balducci che ha coordinato lo studio:

Richieste di lavoro cronicamente elevate spingono all’investimento aggiuntivo sul lavoro, rafforzando nella persona il legame mentale con esso e la difficoltà a staccare. Le organizzazioni lavorative dovrebbero essere attente a non alimentare questo fenomeno nei propri lavoratori, cercando di prevenirlo per evitare un degradamento significativo delle condizioni di benessere delle risorse umane e della loro vitalità

Foto | Thinkstock

External Source

The author External Source

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. More Information

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi